MARIGLIANO. Scaduto il termine per le osservazioni al PUC. Il Pd formula proposte

IL PD PROPONE MODIFICHE AL PUC

Scaduto il termine per le osservazioni

Simbolo PDMARIGLIANO. Il PD cittadino ha presentato osservazioni al piano urbanistico comunale adottato dalla giunta di centro destra, guidata dal sindaco, Antonio Sodano, ed approntato proposte, dopo aver ascoltato la consulta delle associazioni, le associazioni dei commercianti, i giovani democratici.

facebook 16x16 twitter 16x16

Il Puc sottrae circa 350.000 mq di aree dall’uso prevalentemente agricolo, per destinarle al terziario ad uso commerciale con un coefficiente edificatorio che non si comprende da cosa risulti e che prospettiva disegni. Il PD auspica uno stralcio che evitasse una futura riconversione delle aree commerciali in residenziali e l’individuazione di aree commerciali nella zona del Pip. Ritiene, inoltre, di prestare una maggiore attenzione al piano di recupero del centro storico e favorire altre allocazioni di attività commerciali e artigianali e non artigianali ai piani terra degli stabili esistenti e adeguatamente recuperati. Si aggiunga, ancora, che il Puc non introduce, ne prevede, alcun meccanismo incentivante il completamento urbano lungo gli assi stradali principali della città al fine di definirne la necessaria continuità architettonica ed urbanistica. Il Partito Democratico rileva come molte di dette aree, trovandosi in aree interdette   alla viabilità ordinaria, non potranno di fatto usufruire del diritto di costruire. Le previsioni di Piano fanno emergere, con tutta la sua drammaticità, la necessità di una seria programmazione di opere pubbliche e di infrastrutturazioni primarie. Il Puc adottato è, infine, privo di indirizzi pianificatori utili a definire l’uso delle aree destinate ai pubblici servizi e agli usi collettivi. E’ auspicabile disporre la concessione a costruire complessi residenziali con un numero di alloggi superiori alle 3 unità abitative solo se viene soddisfatto l’obbligo di destinare, non meno di 20 mq ad unità abitativa, di aree di pertinenza a verde attrezzato per i potenziali fruitori minorenni e non. Questi ultimi potranno così godere di spazi di aggregazione e socializzazione adeguati ed opportunamente attrezzati. La richiesta previsione, necessaria al rilascio della concessione, è da indicare negli allegati di progetto con una tavola che ne individui l’ubicazione, il dimensionamento e le relative attrezzature da installare.  Carlo Esposito

facebook 40x40 twitter 40x40


Inserisci i tuoi commmenti...