SOMMA VESUVIANA. Affiliati al "clan Panico" in carcere

ARRESTATI CIRO MOLARO E MARIO SEBASTIANO MOLARO

Le armi sequestrateSOMMA VESUVIANA. I carabinieri delle locale stazione, coordinati dal comandante della compagnia di Castello di Cisterna, capitano Michele D’Agosta, hanno tradotto in carcere, il 13 ottobre, alle ore 14 circa, Ciro Molaro, nato a Napoli, il 15 dicembre 1958, residente a Somma Vesuviana, via Zingariello, 8,

facebook 16x16 twitter 16x16

coniugato, pluripregiudicato e camorrista affiliato al “clan Panico”, organizzazione malavitosa che spiega la sua attività delinquenziale nei comuni della provincia di Napoli di Somma Vesuviana e Sant’Anastasia, e Mario Sebastiano Molaronato a San Giuseppe Vesuviano, il 13 giugno 1981, residente a Somma Vesuviana, via Santa Croce, 111, celibe, pregiudicato e nullafacente, responsabili di porto e detenzione abusiva di armi e munizioni. Durante la perquisizione domiciliare presse le residente dei due delinquenti ed in un autolavaggio abusivo, da loro avviato in via Zingariello, i militi rinvenivano e sottoponevano a sequestro un Kalashnikov, modello AK 74, cal. 5,45, con matricola abrasa, perfettamente funzionante, completo di caricatore e 27 cartucce dello stesso calibro. L’autolavaggio, privo di autorizzazione, è stato sequestrato. Ciro Molaro e Mario Sebastiano Molaro, colti in flagranza di reato, giacciono presso il carcere di Napoli Poggioreale, a disposizione del giudice, informato dai CC di Somma Vesuviana.

Ciro Molaro Mario Sebastiano Molaro

facebook 40x40 twitter 40x40


Inserisci i tuoi commmenti...